Lanzarote: info&consigli

Qui la scaletta delle tappe della nostra settimana con informazioni sulle varie mete.

Giorno 1) Arrivo e esplorazione Punta Mujeres. Passeggiata quasi serale.

Giorno 2) Jardin de cactus + Jameos del agua + Las cuevas de los verdes + Mirador del Rio

  • Jardin de Cactus

Un magnifico giardino botanico di 5000 metri quadrati inaugurato nel 1990 e costruito su una ex cava, è stato l’ultimo intervento realizzato da César Manrique a Lanzarote.

Il verde delle piante si staglia contro il cielo azzurro e il vulcano scuro alle spalle dell’attrazione, creando un’armoniosa esplosione di colori che impressiona i visitatori. Gli unici suoni che rompono la pace e la tranquillità che prevale sono il canto degli uccelli e gli insetti che fischiano, che danno al Jardín de Cactus un fascino ancora più particolare.

Orari di apertura: dalle 10:00 alle 17:45.
Orario di apertura estivo: (1 luglio – 30 settembre): dalle 09:00 alle 17:45

Prezzi: Adulti: 5,80 € Bambini: 2,90 € (7 – 12)

  • Jameos del agua

La parola “jameos” si riferisce alle grandi voragini nei tunnel di lava, che si sono formati durante le ultime eruzioni vulcaniche. Jameos del Agua fa parte di un tubo di lava lungo 6-7 km, insieme ad un’altra attrazione sull’isola chiamata Cuevas de los Verdes. Manrique ha progettato il luogo intorno alle due grandi grotte trovate in loco, una delle quali nasconde un lago naturale, con acqua cristallina, mentre l´altra grotta e´una sala concerti. Fin dai primi passi nella struttura si può vedere il lago nascosto all’interno della grotta, dove sul suo fondale vivono migliaia di granchi albini, una specie faunistica originaria solo di Lanzarote. Molto piccoli, albini e ciechi, questi granchietti vivono solo qui. La ruggine danneggia i granchi: è infatti severamente proibito lanciare monetine nell’ acqua.

Orari: Da Lunedì a Domenica dalle 10:00 alle18:30

Costo del biglietto d’ingresso: 9,50 euro per gli adulti, 4,75 euro per i bambini (fino a 7 anni l’ingresso è gratuito).

  • La cueva de los Verdes

La Cueva de los Verdes può essere visitata durante una visita guidata di 1 ora, dove potrete esplorare l’interno della caverna e conoscere meglio la storia dell’isola, osservando i numerosi strati di lava delle diverse eruzioni che hanno avuto luogo nel corso del tempo. I turisti possono accedere al lungo canale di lava attraverso un jameo, che è un’apertura del tutto simile ad una grotta. Il tubo di lava si estende fino all’oceano ed è collegato ad un’altra attrazione, chiamata Jameos del Agua. C´è un “segreto” all´interno di questa caverna.. io un po’ ho svelato il mistero e non voglio dirvi altro per l´asciare anche a voi questa incredibile sorpresa!

Orari di apertura: dalle 10.00 alle 18.00. Ultima visita: 17:00.
Orario di apertura estivo (1 luglio – 30 settembre): dalle 10:00 alle 19:00. Ultima visita 18.00.
Orario di visita consigliato: 15:00 – 17:00.

Prezzi: Adulti: 9,50 € – 20% di sconto dalle ore 15:00.
Bambini: 4,75 € (7 – 12) – 20% di sconto a partire dalle ore 15:00.

  • Mirador del Rio

Il Mirador del Río per come lo conosciamo oggi, ha iniziato la sua storia nel 1974: nelle giornate limpide, da qui si ha una vista spettacolare sul Parco Naturale dell´arcipelago del Chinijo, in particolare sulla vicina isola di La Graciosa Sullo sfondo de La Graciosa si vedono il Montana Clara e la Roque del Oeste e la più lontana Alegranza.

Orario di apertura: Ore 10.00 – 17.45
Apertura estiva (dal 1° luglio al 30 settembre): dalle 10.00 alle 18.45

Prezzi :Adulti: 4,75 € Bambini: 2,40 €

giorno 3) Playa de Papagayo + Playa Blanca

giorno 4) completamente ustionati, questo giorno siamo andati lenti e senza meta. Abbiamo camminato a zonzo e comprato madeleine in un piccolo supermarket in un paesino vicino al nostro, e un anello (il mio portafortuna). Seduti e riparati da una cortina di sassi, le abbiamo gustate guardando l´oceano e facendo stare in equilibrio i sassi.

giorno 5) Mercato di Teguise + parco nazionale Timanfaya + Lago verde + Salinas de Janubio + Los Hervideros

  • Mercato di Teguise

Orari: ogni domenica dalle 09.00 alle 14.00

Posizione: centro storico. È qui che abbiamo visto le ballerine esibirsi nelle loro danze tradizionali e mi hanno letteralmente stregato.

Prodotti: prodotti agrari, artigianato, prodotti naturali ed ecologici, gioielli, vino, formaggi, fast food, abbigliamento, pelletteria È qui che abbiamo visto le ballerine esibirsi nelle loro danze tradizionali

  • Parco Nazionale Timanfaya, Las Montañas del Fuego.

Il ristorante che usa il fuoco dell´isola per i polli arrosto ve lo ricordate? Si chiama “El Diablo” e porta la firma artistica di César Manrique.

Orari di apertura: 09:00 – 17:45 (ultima visita alle 17:00).
Orario di apertura estivo (1 luglio – 30 settembre): 09:00 -18:45 (ultima visita alle 18:00).

Prezzi Adulti: 10,00 € – 20% di sconto dalle ore 15:00.
Bambini:5,00 € (7 – 12) – 20% di sconto a partire dalle ore 15:00

  • Lago verde : Charco de los Clicos

Da Timanfaya a qui, abbiamo fatto salire anche due autostoppiste, e siamo andati al lago tutti insieme.

Qui abbiamo ammirato questo lago è un formatosi nel cratere di un antico vulcano, che deve il suo colore ad un tipo di alghe che cresce al suo interno. Dopo le eruzioni del 1730, il cratere del vulcano si allagò, formando così la laguna verde. La zona che circonda El Golfo è anche molto importante per i gioiellieri, che vengono qui raccogliere pietre verdi di olivina, utilizzata per fare ciondoli, bracciali o orecchini.

  • Los Hervideros

Los Hervideros offre uno dei paesaggi più impressionanti di Lanzarote, unico per la sua capacità di affascinare e stupire lo spettatore ogni volta, non solo durante la prima visita. La potenza infinita del mare che si scaglia contro le rocce alte e scure offre un panorama davvero incredibile.

  • Salinas de Janubio

Disposte in modo geometrico, con ciascuna delle saline di colore diverso a seconda della quantità d’acqua in esse contenuta, le saline potrebbero essere scambiate per un’opera d’arte enorme, creata intenzionalmente, nonostante il loro ovvio scopo funzionale. Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa .. Qui ho avuto un problema con la mia macchina fotografica e non sono riuscita a scattare foto di questo spettacolo.

Giorno 6) Orzola + traghetto + Graciosa + Punta Mujeres con il sole

giorno7) Teguise senza mercato, la Geria, cena a Puerto del Carmen

Le informazioni utilissime che ho cercato prima di partire per Lanzarote e per scrivere tutte le informazioni in questo articolo, arrivano dal sito: Visitare Lanzarote: Sito bellissimo e fatto veramente benissimo, lo consiglio caldamente. Grazie mille del vostro aiuto!

Spero vivamente di aver scaturito la vostra curiosita´e avervi fatto venire voglia di conoscere questa meravigliosa isola. Se avete bisogno di una mano per organizzare in maniera personalizzata il vostro stupendo e futuro viaggio a Lanzarote, affidatevi a Francesca e Francesco: i miei amici della cicer1travel.



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *